Additive manufacturing costante per Airbus con Dassault

Dassault Systèmes ha annunciato che il gruppo Airbus ha deciso di estendere l'utilizzo della piattaforma 3DExperience per i suoi programmi di additive manufacturing che integrano progettazione, simulazione e produzione. Questo avviene dopo due anni di benchmark continuo della piattaforma.

Airbus implementerà le applicazioni di progettazione e simulazione di collaborazione di Dassault Systèmes come parte della propria iniziativa chiamata "Co-design to target",  per la prototipazione e la produzione additiva di tool e parti, sia per voli di prova, sia per l'uso in produzione su aerei commerciali.

Di fatto questo è un passo definitivo del gruppo Airbus verso la produzione digitale, che consente di ottimizzare il concept design in ogni fase del processo di additive manufacturing, sfruttando appieno le applicazioni di Dassault Systèmes e il proprio know how.

Per Robert Nardini, senior Vp Engineering Airframe di Airbus, sono tanti i progetti del gruppo che stanno accelerando l'utilizzo dell'additive manufacturing per la realizzazione di prototipi e componenti di produzione, perché "potenzialmente forniscono parti più leggere e meno costose che soddisfano gli standard tecnologici, di performance, di sicurezza e di costo".

Per Dominique Florack, senior vp della Ricerca e sviluppo di Dassault Systèmes, con questo approccio Airbus sarà in grado di trarre vantaggio dalla progettazione automatizzata di prossima generazione della piattaforma 3DExperience, sia che poi le parti progettate vengano stampate 3D o meno, innescando così una nuova ondata di trasformazione nel settore aerospaziale.

«Con la piattaforma 3DExperience - ha detto in una nota -  stiamo offrendo una soluzione end-to-end che comprende tutti i parametri ingegneristici per l'additive manufacturing di parti, comprensivo di studi su materiali, specifiche funzionali, progettazione generativa, ottimizzazione stampa 3D, produzione e certificazione».

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO