Come 3D Systems cambia il workflow produttivo nel manufacturing

3D Systems ha annunciato che tre importanti attori dell’industria manifatturiera come Nokia, rms Company e GF Precicast hanno integrato le sue soluzioni di produzione additiva per trasformare i propri workflow produttivi. Con l'integrazione delle piattaforme Figure 4 o DMP di 3D Systems, le aziende sono in grado di realizzare libertà di progettazione, maggior flessibilità, produzione scalabile e minor costo totale complessivo delle operazioni.

Nokia ha integrato Figure 4 Standalone di 3D Systems nella sua soluzione "Factory in a Box” per la produzione di dispositivi mobili; rms Company, fornitore dei produttori di dispositivi medicali, ha esteso l'uso delle piattaforme DMP di 3D Systems per l’introduzione della produzione additiva di parti metalliche in nuove applicazioni; GF Precicast, fornitore elvetico di tecnologia per i mercati globali dell’industria aerospaziale e delle turbine a gas industriali (IGT), ha integrato la piattaforma per la produzione additiva di componenti metallici come alternativa efficiente ed economica alla microfusione di superleghe.

Nokia, produzione consapevole

Nel 2018 Nokia ha collaborato con diversi fornitori di tecnologia avanzata per presentare il concetto "factory in a box". L'intento era di dimostrare come le aziende manifatturiere siano in grado di anticipare le esigenze dell'industria 4.0 grazie a sistemi produttivi agili che possono essere trasportati e rimessi in servizio nel giro di poche ore.

Alla Hannover Messe 2019, 3D Systems ha presentato la stampante 3D per materie plastiche Figure 4 Standalone, tecnologia destinata all’integrazione nella “factory in a box” di Nokia.

L'integrazione della produzione additiva con la realtà aumentata/realtà virtuale (AR/VR) e la robotica, alimentata dalla connettività 4G/5G privata di Nokia, si traduce in un flusso di produzione semi-automatizzato.

Come ha detto Grant Marshall, VP Supply network & engineering di Nokia. "factory in a box 2.0 è ora integrata nel Nokia Worldwide IoT Network Grid e sfrutta la Nokia Digital Automation Cloud. Ma volevamo anche aggiungere nuove e avanzate tecnologie come la stampa 3D. Figure 4 Standalone di 3D Systems è stata una scelta ovvia per l'elevata produttività e la ripetibilità Six Sigma".

Produzione additiva di componenti metallici

rms Company è un fornitore per l’industria dei dispositivi medici. Con un’attività principale che orbita storicamente intorno alla lavorazione di precisione e ai servizi ausiliari, rms ha acquistato tre anni fa la sua prima stampante 3D per metalli ProX DMP 320 di 3D Systems. Da allora, rms ha acquistato altre 11 stampanti ProX DMP 320 e ordinato due stampanti DMP Flex 350.

Come ha detto Lee Zachman, presidente di rms Company, "Abbiamo deciso di integrare la produzione additiva di parti metalliche nella nostra offerta di servizi. I nostri clienti richiedono prodotti che possono essere fabbricati solo con tecnologia additiva, e noi abbiamo fatto gli investimenti necessari per soddisfare le loro esigenze. Gli ingegneri applicativi di 3D Systems hanno collaborato con noi per progettare e ottimizzare i flussi di lavoro e garantire una perfetta integrazione delle macchine. Di conseguenza, siamo stati in grado di aumentare la capacità attraverso nuove applicazioni e generare nuove fonti di reddito. Stiamo assistendo ad una crescita continua nell’ambito della produzione additiva di parti in metallo e per questo abbiamo messo tutto il nostro impegno in questa tecnologia".

GF Precicast di Novazzano, Canton Ticino, utilizza la produzione additiva di componenti metallici, in particolare DMP Factory 500 e DMP Factory 350 di 3D Systems, come alternativa efficiente ed economica alla microfusione di superleghe.

Paolo Gennaro, amministratore delegato di GF Precicast Additive SA ha detto che “GF Precicast è stata una delle prime aziende ad adottare DMP Factory 500” ha detto . "Abbiamo constatato l’evidente successo dell’integrazione di questo sistema nel nostro flusso di produzione di componenti strutturali. Siamo in procinto di certificare questi componenti prodotti con tecnologia additiva, utilizzando superleghe in grado di migliorare le prestazioni e ridurre i costi".

Se vuoi rimanere sempre informato sulle novità della stampa 3D iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here